Significato di Agape

Cos'è l'Agape:

La parola agape è usata, in linea di principio, per designare il tipo di cibo che viene svolto in modo fraterno e religioso, che è stato fatto, in particolare, tra i primi gruppi di cristiani, al fine di rafforzare i legami e i legami tra i suoi membri .

Quindi oggi per agape si intendono quei banchetti che vengono organizzati per celebrare qualche evento sociale o particolare, pubblico o privato, al fine di rafforzare ulteriormente i sentimenti di amicizia.

La parola agape deriva dal greco agape e, più tardi, dal latino agape, che significa amore o affetto.

Tra i primi gruppi di cristiani, la parola agape era usata per indicare il pasto comunitario che veniva svolto per unire maggiormente le persone e integrarle in uno spazio amichevole in cui non si teneva conto delle differenze o delle differenze sociali. .

Di conseguenza, alcuni dei sinonimi che possono essere usati per riferirsi all'agape, in termini di celebrazione con il cibo, sono festa, dolcezza, pasto, merenda, banchetto o intrattenimento.

Inoltre, era consuetudine usare la parola agape, da parte di questi gruppi cristiani, per menzionare l'amore incondizionato e divino che Dio prova per l'essere umano e che ogni individuo dovrebbe provare e professare verso le altre persone che lo circondano.

Agape è anche una parola molto riconosciuta per riferirsi all'amore incondizionato, l'amore che una persona prova per un'altra e per la quale è capace di dare tutto affinché quella persona amata stia bene e non gli manchi nulla.

Pertanto, è valido interpretare un grande amore come agape, soprattutto tra coppie e genitori e figli.

Un tipo di falena è anche chiamato agape.

Vedi anche I 4 tipi di amore secondo i greci.

Agape ed eros

Il filosofo greco Platone, così come altri filosofi, usava il termine agape proprio per riferirsi all'amore assoluto, ma differenziato dall'eros, che è quell'amore o sentimento appassionato e sensuale verso un'altra persona.

Agape si riferisce all'amore che una persona dà a un'altra in modo disinteressato e talvolta sacrificale; Per cui tutto è dato per sostenere e rendere felice l'altro con una buona cura e affetto, che dovrebbe essere ricompensato allo stesso modo, sebbene non sempre avvenga.

Invece, Eros è riconosciuto come il dio greco dell'amore. Cioè, quell'amore che si esprime attraverso la passione, l'attrazione fisica e l'estasi che si sperimenta nel momento in cui inizia una nuova relazione romantica o infatuazione.

L'amore di Eros è condizionato e non dura. Quindi entrambi i termini si differenziano rispetto a ciò che si intende per amore con le parole agape ed eros.

Tags.:  Detti E Proverbi Espressioni-In-Inglesi Scienza