Significato della bandiera della Russia

Qual è la bandiera della Russia:

La bandiera della Russia è uno dei simboli che rappresenta la Federazione Russa a livello internazionale, il paese più grande del pianeta.

La bandiera della Russia è un tricolore composto da tre strisce distribuite orizzontalmente della stessa dimensione, in un rapporto 2: 3. I suoi colori, dall'alto verso il basso, sono il bianco, il blu e il rosso.

L'attuale bandiera è in uso dal XVII secolo, dai tempi dell'imperatore Pietro "il Grande", considerato il padre della bandiera russa.

Fu questo sovrano a decretare che tutte le navi commerciali russe issano la bandiera bianca, blu e rossa, colori che sarebbero poi stati quelli usati da altri paesi slavi, come simbolo del panslavismo.

Tuttavia, fu solo l'ultimo imperatore russo, Nicola II, il cui regno si estese dal 1894 al 1917, anno della rivoluzione e della caduta dell'Impero russo, a rendere ufficiale l'emblema tricolore come simbolo nazionale russo.

Vedi anche zarismo.

Va ricordato che, dopo la rivoluzione, la bandiera ufficiale sarebbe stata sostituita da un'altra il cui disegno più ricordato ai nostri giorni è quello a fondo rosso, che in alto a sinistra ha una falce e martello incrociate, sulla cui sommità è una stella. . Questi tre elementi sono gialli. Questa bandiera è un simbolo degli anni del comunismo sovietico.

Vedi anche URSS.

Tuttavia, con la caduta dell'Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche (URSS), la vecchia bandiera imperiale russa sarà ufficialmente ripresa l'11 dicembre 1993.

Il giorno della bandiera nazionale russa si celebra il 22 agosto, come lo era in questo giorno, nel 1991, quando fu nuovamente issato a Mosca.

Significato dei colori

Diversi significati sono associati all'origine dei colori della bandiera russa.

Una teoria dice che il bianco rappresenta la libertà e l'indipendenza; blu, la madre di Dio, protettrice della Russia, e rosso, sovranità.

Un'altra teoria ipotizza che il bianco in realtà simbolizzi pace, purezza e perfezione; blu, fede e fedeltà, e rosso, energia, potenza e sangue versato per il Paese.

Si dice anche che i colori derivino da una spiegazione dell'universo, secondo la quale nella parte inferiore sarebbe il mondo materiale (rosso), sopra, i cieli (blu), e, infine, nella parte superiore, il divino (bianco).

Allo stesso modo, si dice che i colori rappresentino effettivamente i tre popoli slavi dell'Unione Sovietica: i bielorussi, gli ucraini e i russi.

Tags.:  Generale Religione-And-Spiritualità Tecnologia-E-Innovazione