Significato di barbarie

Cos'è una barbarie:

Come barbarie chiamiamo tutti quegli errori linguistici che commettiamo quando commettiamo errori nello scrivere o nel pronunciare una parola.

La voce, come tale, deriva dal latino barbarismus, che a sua volta deriva dal greco βαρβαρισμός (barbari). Questo termine deriva da βάρβαρος (barbari), il modo in cui venivano designati gli stranieri nell'antica Grecia, che avevano difficoltà a parlare la lingua locale.

Quindi, tutte quelle parole, espressioni o costruzioni sintattiche che non sono conformi alle norme grammaticali della lingua sono considerate barbarie, poiché aggiungono, omettono o traspongono lettere, suoni o accenti.

La parola barbarie può essere usata anche come sinonimo di barbarie, cioè parole o azioni che, per la loro scorrettezza o imprudenza, sono impertinenti. Ad esempio: "Basta con la barbarie: parliamo in modo sensato".

La barbarie, allo stesso modo, è usata con il senso di barbarie, mancanza di cultura o maleducazione: "La barbarie è entrata nel Congresso della Repubblica con quel deputato".

Tipi di barbarie

Esistono diversi tipi di barbarie a seconda del tipo di scorrettezza che implicano. Possono essere prosodici, sintattici o ortografici.

barbarie prosodiche

Le barbarie prosodiche sono quelle in cui si commettono vizi nella dizione o scorrettezze nel modo di articolare certi suoni.

Ad esempio:

  • Andare o andare andando, dal verbo andare.
  • Tirare per tirare.
  • Inspt da insetto.
  • Prevedere per prevedere.
  • Haiga por faggio.

Barbarie sintattiche

Le barbarie sintattiche sono quelle in cui l'accordo, il regime o la costruzione di parole, frasi o modi di dire è corrotto.

Ad esempio:

  • In relazione a anziché in relazione a o in relazione a.
  • Queísmos: "Chiama prima di venire", invece di "chiama prima di venire".
  • Dequeísmos: “Penso che non sia buono”, per “Penso che non sia buono”.
  • Frasi impersonali: "Ieri ha raggiunto i 30 gradi", invece di "ieri ha raggiunto i 30 gradi".

Barbarie ortografiche

Le barbarie ortografiche sono quelle che implicano fallimenti alla norma della corretta scrittura e formazione delle parole. Si verifica non solo con parole della propria lingua, ma anche con parole straniere non adattate alle norme grammaticali.

Ad esempio:

  • Ho camminato camminando, dal verbo camminare.
  • Hai detto per hai detto, dal verbo dire.
  • Decomposto da decomposto, dal verbo decomporre.
  • Mostro per mostro.
  • Ero per ero, dal verbo essere.
  • Ristorante per ristorante.
  • Boucher di voucher; tagliando.
  • Bulling, bulling, bulling, bulin o bulyn di bullismo.

Tags.:  Espressioni-In-Inglesi Religione-And-Spiritualità Generale