Significato del citoscheletro

Cos'è il citoscheletro:

Il citoscheletro è una rete di filamenti che modella la cellula, sostiene la sua membrana plasmatica, organizza le sue strutture interne ed è coinvolto nel trasporto, nella mobilità e nella divisione cellulare.

Il citoscheletro è la struttura interna che supporta lo stress e le forze di compressione mantenendo la forma della cellula. In questo senso, il citoscheletro è letteralmente lo scheletro della cellula e si trova in tutta la cellula nel citoplasma.

Tra le sue funzioni c'è quella di fissare al loro posto la membrana plasmatica, il nucleo cellulare e tutte le altre strutture della cellula. Inoltre, fornisce le tracce per il trasporto di vescicole proteiche o organelli all'interno della cellula ed è un componente essenziale per la formazione di strutture specializzate nelle cellule eucariotiche come flagelli, ciglia e centrosomi.

Nelle cellule procariotiche, che non hanno un nucleo cellulare definito, hanno anche un citoscheletro che mantiene la forma della cellula e aiuta la sua divisione cellulare, ma la sua composizione è diversa ed è stata scoperta solo nel 1990. Sono stati identificati 3 elementi chiamati: FtsZ, MreB e crescentin.

Struttura del citoscheletro

Tre elementi sono identificati nella struttura del citoscheletro delle cellule eucariotiche: microfilamenti, filamenti intermedi e microtubuli.

Microfilamenti

I microfilamenti sono le fibre più sottili dei 3 tipi che compongono il citoscheletro. Sono anche conosciuti come filamenti di actina, poiché sono costituiti da monomeri uniti tra loro da proteine ​​di actina in un modo che sembra una doppia elica.

Sono caratterizzati dall'avere direzionalità. Ciò significa che ogni estremità del microfilamento è diversa.

La funzione del microfilamento è il rapporto delle rotaie per il movimento delle proteine ​​motorie chiamate miosina, che, a loro volta, formano anche filamenti.

I microfilamenti si trovano nella divisione delle cellule animali, come ad esempio le cellule muscolari, che, coordinate con altre strutture filamentose, aiutano la contrazione muscolare.

Filamenti intermedi

I filamenti intermedi sono composti da molte catene proteiche fibrose intrecciate. Sono più permanenti dei microfilamenti o dei microtubuli e, a seconda della cellula in cui si trovano, la cheratina è la più comune.

La funzione dei filamenti intermedi è quella di supportare la tensione cellulare mantenendo la forma della cellula. Inoltre, organizzano le strutture interne ancorando il nucleo e gli organelli in posizione.

microtubuli

I microtubuli sono costituiti da proteine ​​della tubulina che formano un tubo cavo. Ogni tubulina è composta da 2 subunità: alfa-tubulina e beta-tubulina.

La loro struttura, come quella dei microfilamenti, è dinamica, cioè possono crescere e smontarsi rapidamente e hanno anche direzionalità, ciascuna estremità essendo diversa.

I microtubuli hanno diverse funzioni:

  • Innanzitutto, fornisce supporto strutturale alla cellula aiutandola a resistere alle forze di compressione.
  • In secondo luogo, creano binari per le proteine ​​​​motorie (kinesine e dineine) per trasportare vescicole e altri elementi.
  • Terzo, sono i componenti chiave per la formazione di flagelli, ciglia e centrosomi, strutture specializzate nelle cellule eucariotiche.

I flagelli sono strutture che aiutano il movimento come possiamo vedere, ad esempio, negli spermatozoi. Le ciglia, invece, essendo più corte e più numerose dei flagelli, aiutano anche la mobilità, ad esempio, nelle cellule respiratorie, spostando la polvere dalle narici.

La struttura sia dei flagelli che delle ciglia forma un cilindro di 9 paia di microtubuli con un'altra coppia al centro più un corpo basale che assembla queste 2 strutture. Il corpo basale è considerato un centriolo modificato, essendo il centriolo composto da 9 triplette di microtubuli.

Tags.:  Tecnologia-E-Innovazione Espressioni-Popolari. Religione-And-Spiritualità