Significato del commensalismo

Cos'è il commensalismo:

Commensalismo è il nome dato all'interazione biologica tra due specie in cui un essere vivente ottiene un beneficio e l'altro non è né beneficiato né danneggiato.

Questo tipo di interazione tra esseri viventi viene studiato attraverso la biologia e l'ecologia, al fine di comprendere le varie relazioni che gli esseri viventi hanno e come traggono beneficio l'uno dall'altro.

La parola commensalismo deriva dal latino sperma sul tavolo, che significa "condividere il tavolo".

In linea di principio, era consuetudine usare la parola commensalismo per riferirsi agli spazzini, che sono quelli che si nutrono dei resti di cibo lasciati da altri animali selvatici.

Ad esempio, le iene si nutrono di avanzi di cibo lasciati da altri animali come i leoni.

In questo caso, i leoni si nutrono dell'animale cacciato e i resti che lasciano diventano cibo per le iene e anche per altri animali.

Vale a dire, beneficiano della caccia e dei resti di cibo lasciati da altri, ma l'animale cacciato non ottiene alcun beneficio.

Tipi di commensalismo

Il commensalismo non riguarda solo i benefici nutrizionali che una specie può ottenere da un'altra, ma riguarda anche il beneficio del trasporto, dell'alloggio o dell'uso delle risorse.

Foresis

È quando una specie si avvale di un'altra come mezzo di trasporto. In genere, un essere vivente più piccolo ne usa uno molto più grande come mezzo di trasporto, che molte volte non si accorge.

L'esempio più comune è quello delle remore che si agganciano agli squali per spostarsi da un luogo all'altro.

Può verificarsi anche tra piante e animali. In questo caso, alcune piante possono diffondere i propri semi attraverso il pelo di altri animali con cui sono venute a contatto.

Un cane o un gatto non ne trae giovamento in questo caso, al di là del divertimento della passeggiata in uno spazio aperto e naturale.

Metabiosi o tanatocrecia

Si riferisce all'uso di una sostanza, rifiuto o scheletri di un'altra specie, di cui un animale può beneficiare sia per proteggersi che per nutrirsi.

Ad esempio, i granchi eremiti proteggono i loro corpi in gusci di lumaca vuoti. Esistono anche batteri metanotrofi che si nutrono del metano generato dagli archaea metanogeni.

Un altro esempio sono gli scarabei stercorari, che beneficiano delle feci di altri animali.

Locazione

Ws quando una specie (pianta o animale) si rifugia o alberga in un'altra, al suo interno o sopra di essa, per proteggersi. La specie che fornisce rifugio, generalmente, non ottiene alcun tipo di beneficio.

Ad esempio, gli uccelli costruiscono nidi tra i rami alti degli alberi sia per proteggere le loro uova o i piccoli che per proteggersi.

Un altro caso è quello del picchio che fa un buco nel tronco dell'albero come riparo.

Così fanno diverse specie di scimmie che vivono sui rami degli alberi a scopo di protezione e perché il loro cibo è proprio sui rami dove vivono.

Tags.:  Scienza Espressioni-Popolari. Generale