Correnti filosofiche

Le correnti filosofiche sono i diversi gruppi di filosofi che si incontrano e si definiscono secondo le caratteristiche comuni e le opinioni condivise sulla filosofia.

Le correnti filosofiche si sono formate con lo scopo di condividere e discutere vari ragionamenti e metodi logici su concetti astratti legati all'umanità e al contesto che ci circonda.

Per questo, ciascuna delle correnti filosofiche esistenti risponde a un tempo, a un fatto storico o nasce dalla necessità di esprimere opposizione o opposizione a una logica particolare.

Vedi anche Filosofia.

Le 11 correnti filosofiche più importanti

1. Idealismo

L'idealismo è una corrente che si caratterizza per interpretare il mondo come qualcosa di duale, in questo modo si accede alle idee attraverso la conoscenza e la sensibilità. L'idealismo sostiene che la realtà è soggettiva, cioè si basa sulla forma o idea. L'idealismo si oppone al realismo.

Altre ramificazioni sono emerse da questa corrente, come l'idealismo oggettivo, l'idealismo soggettivo e l'idealismo trascendentale.

Platone è considerato il padre dell'idealismo e fu seguito da Cartesio, Hegel, Fichte, Kant.

Vedi anche Idealismo.

2. Realismo

Il realismo è una corrente filosofica la cui posizione è riconoscere che la realtà è percepita attraverso l'esperienza per essere compresa in se stessa. Aristotele e San Tommaso d'Aquino ne furono i principali esponenti.

Cioè, la verità è la realtà così com'è, ecco perché è fatta di forme universali che sono riconosciute da tutti gli individui. Gli oggetti hanno un'esistenza indipendente dall'essere.

Questa corrente filosofica si oppone all'idealismo.

Vedi anche Realismo.

3. Scetticismo

Lo scetticismo è una corrente filosofica che difende che ciò che è importante è la felicità dello spirito, la pace interiore. Pertanto, espone che non si dovrebbe pretendere di raggiungere la conoscenza assoluta, poiché né la ragione né i sensi sono affidabili.

Cioè, l'individuo non dovrebbe attenersi a nessuna opinione, soprattutto perché cambia nel tempo.

Il fondatore dello scetticismo fu Pirro d'Elide, insieme ai suoi seguaci, intorno al III secolo a.C.

4. Dogmatismo

Il dogmatismo è una corrente che presuppone la possibilità e la realtà del contatto tra soggetto e oggetto. In questa corrente, la conoscenza è la capacità dell'individuo di interpretare la realtà.

Il suo principale esponente fu Talete di Mileto.

Vedi anche Filosofia greca.

5. Razionalismo

Il razionalismo è una corrente filosofica che mette in luce la ragione come fonte della conoscenza, mentre si oppone all'empirismo. Cioè, gli individui possiedono conoscenze e idee precedenti e indipendenti dall'esperienza.

René Descartes fu il principale esponente del razionalismo del XVII secolo. Tuttavia, nell'antica Grecia Platone lo menzionava già, e in seguito lo fecero Sant'Agostino, Leibniz, Hegel, tra gli altri.

Vedi anche Razionalismo.

6. Empirismo

L'empirismo è la corrente filosofica che si oppone al razionalismo. Si basa sul fatto che la conoscenza e la formazione delle idee sono fondate, giustificate e sostenute dall'esperienza sensibile. Cioè, l'esperienza è la base di ogni conoscenza.

L'empirismo compare in età moderna, tra il XVII e il XVIII secolo, ei suoi principali esponenti furono John Locke e David Hume.

7. Critica

È noto come critica alla teoria della conoscenza proposta da Emmanuel Kant, che consiste nell'indagare dove sono i limiti della conoscenza. La proposta di Kant si basa sul fatto che quando la conoscenza viene generata, porta conoscenza o elementi che sono antecedenti al risultato dell'indagine.

È una teoria che si propone di studiare le precedenti forme di conoscenza che hanno reso possibile la nuova conoscenza. Cioè, cerca una risposta al modo in cui si raggiunge una conoscenza finale.

Vedi anche Critica.

8. Positivismo

Il positivismo è una corrente filosofica proposta dal pensatore Augusto Comte e John Stuart Mill all'inizio del XIX secolo. Quello del positivismo si basa sull'idea di concentrarsi sulla scienza oggettiva e sulle leggi della ricerca.

Per i positivisti, la conoscenza autentica si ottiene attraverso la conoscenza scientifica che, a sua volta, nasce dalle teorie del metodo scientifico, sulle quali devono essere analizzate le attività filosofiche e scientifiche, a partire da fatti reali.

Vedi anche Positivismo.

9. Pragmatismo

Il pragmatismo è un movimento filosofico che ha avuto origine e si è sviluppato tra gli Stati Uniti e l'Inghilterra. I suoi principali esponenti furono William James e John Dewey.

Consiste nel ridurre il vero all'utile, cioè la verità consiste nella congruenza dei pensieri con fini pratici per l'individuo. La verità deve essere utile, quindi ogni conoscenza è pratica se svolge una funzione.

Vedi anche Pragmatismo.

10. Marxismo

Il marxismo è un insieme di teorie, idee e concetti che hanno uno sfondo ideologico, politico ed economico che deriva dalle proposte e dalle dottrine formulate da Karl Marx e Friedrich Engels.

Pertanto, è una corrente filosofica che è stata utilizzata sulla base di ideologie come il comunismo e il socialismo.

Vedi anche Marxismo.

11. Esistenzialismo

L'esistenzialismo si riferisce all'esistenza come qualcosa di paragonabile alla realtà. È una delle correnti filosofiche più importanti del XX secolo, i suoi esponenti furono Jean-Paul Sartre, Albert Camus, tra gli altri.

Per gli esistenzialisti l'esistenza della vita precede la sua essenza. Questa corrente cerca il significato metafisico dell'essere umano.

Tags.:  Scienza Detti E Proverbi Espressioni-Popolari.