Significato di Cosmogonia

Cos'è la Cosmogonia:

La cosmogonia è una narrazione mitologica sulla quale si intende stabilire l'origine del mondo, dell'essere umano e dell'universo.

La cosmogonia si riferisce anche alla scienza e alle teorie che cercano di spiegare l'origine e l'evoluzione dell'universo.

Cosmogonia è una parola che deriva dal greco κοσμογονία cosmogonia, formato da cosmo che significa "mondo" e gígnomai che significa "nascere".

La cosmogonia offre attraverso un racconto una spiegazione sulla creazione e lo sviluppo del mondo, dell'universo e dei primi esseri umani e animali, con l'intento di poter stabilire una realtà concepita sotto un ordine fisico, simbolico e religioso.

In generale, queste storie descrivono un principio del cosmo con grande disordine, che è riuscito a superare grazie alla connessione di vari elementi soprannaturali che modellano lentamente il cosmo e sono dominati dalle forze esercitate dagli dei.

La cosmogonia fa parte di un gran numero di culture. Queste storie sono state tramandate di generazione in generazione come patrimonio culturale dell'uomo, grazie alla necessità che l'essere umano ha di conoscere l'origine di tutto ciò che lo circonda e di se stesso.

Per questo si tratta di resoconti di date molto antiche, che rispondono al fatto che furono create dalle prime grandi civiltà come, ad esempio, quella greca, egiziana, sumera, nordica e amerindia.

Ad esempio, per i cristiani il libro della Genesi, nella Bibbia, è un racconto cosmogonico che descrive come l'universo è stato creato sotto il potere e la parola di Dio.

Vedi anche Mitologia.

Cosmogonia Maya

Il Popol Vuh È il libro che racconta la cosmogonia secondo i Maya ed è stata una delle poche storie salvate durante la colonizzazione spagnola in territorio Maya.

Nel Popol Vuh I Maya raccontano, attraverso varie metafore, com'è stato l'inizio dell'universo, come è stato costruito il mondo e come è stata la creazione dell'uomo dopo diversi fallimenti, fino a quando l'uomo non è venuto dal mais, un cereale che era considerato un alimento sacro.

Vedi anche cultura Maya.

Cosmogonia azteca

La cosmogonia azteca è composta da varie storie sulla creazione dell'universo e dell'uomo.

Tuttavia, la versione più nota narra che il dio supremo Ometeotl, il dio del fuoco, fosse il creatore di altri quattro dei che rappresentavano l'acqua, l'aria, la terra e il fuoco, oltre a migliaia di altre divinità. Questo era possibile perché Ometeotl era un dio androgino, cioè aveva la dualità maschile e femminile.

I quattro dei menzionati erano responsabili del mantenimento dell'equilibrio del mondo in modo che potesse esistere il Sole. Tuttavia, se l'equilibrio veniva perso, sia il mondo, gli uomini che il Sole scomparivano.

Vedi anche Aztechi.

cosmogonia greca

La cosmogonia greca afferma che l'origine del mondo fu nel caos e nel disordine finché non agirono le forze divine forti e violente degli dei. Parte di questa visione è esposta nel teogonia di Esiodo.

Secondo i resoconti greci, dal caos nacque Gea (Terra), e da lei nacque Urano (cielo). Quindi, da Gea e Urano, nacquero i titani, tra cui Rea, Crono, Temi, Teti, tra gli altri.

Tags.:  Religione-And-Spiritualità Scienza Espressioni-In-Inglesi