Significato dei disastri naturali

Cosa sono i disastri naturali:

I disastri naturali sono chiamati una serie di fenomeni della natura di grande intensità che mettono in pericolo la vita umana. I disastri naturali ricevono questo nome solo quando un fenomeno colpisce in modo significativo una popolazione in condizioni vulnerabili.

Ciò significa che non tutti i fenomeni naturali sono considerati disastri, ma solo quelli che hanno un impatto sulle persone. Ad esempio, se un terremoto uccide persone e/o distrugge la città, è un disastro naturale. Ma se un terremoto non lascia danni o vittime da rimpiangere, è semplicemente un fenomeno naturale.

I disastri naturali sono classificati in base alla forma di manifestazione in natura. Vale a dire:

  • Meteorologico o atmosferico: causato da fenomeni climatici, atmosferici o meteorologici. Ad esempio: uragani e tempeste.
  • Disastri idrologici: sono definiti dal comportamento incontrollato dei corpi idrici. Sono la conseguenza di altri fenomeni, come quelli atmosferici e geofisici. Ad esempio: inondazioni.
  • Geofisico: originato dai movimenti della crosta terrestre e della superficie. Ad esempio, terremoti ed eruzioni vulcaniche.
  • Biologico: prodotto da batteri, virus o parassiti che trasmettono malattie gravi e altamente contagiose che si trasformano in epidemie o pandemie.
  • Fenomeni spaziali: si verificano quando i fenomeni spaziali influenzano la vita sulla Terra. Ad esempio, tempeste solari.

Tipi di disastri naturali

Tra le più importanti tipologie di calamità naturali possiamo citare le seguenti:

uragani

È una spirale di forti venti accompagnati da pioggia, causata da improvvise depressioni atmosferiche nelle zone tropicali. Secondo il suo luogo di origine, può essere chiamato ciclone (Oceano Indiano sud-orientale e Pacifico sud-occidentale), uragano (Mar dei Caraibi) o tifone (Oceano Indiano e Mar del Giappone).

Tempeste

Una tempesta si verifica quando più masse d'aria di diverse temperature coincidono. L'instabilità atmosferica risultante produce pioggia, fulmini, tuoni, forti venti e grandinate. Quando ci sono fulmini e fulmini, si parla di tempesta elettrica.

Bufera di neve o neve

Si tratta di una tempesta di vento e neve con temperature inferiori a 0° C. Riduce la visibilità e può causare stordimento, lesioni da congelamento e morte per ipotermia.

Manica o tromba d'acqua

È un imbuto normalmente collegato a una nuvola cumuliforme, che si dispiega su uno specchio d'acqua. Quelli che provengono da un tornado terrestre che si sposta sulla superficie dell'acqua sono chiamati tornadici. Quelli che si verificano direttamente sull'acqua sono chiamati non tornadici.

Ondate di calore

Un'onda o un'ondata di calore è chiamata un periodo in cui le temperature salgono al di fuori dei loro normali intervalli. Possono causare la morte per ipertermia, incendi e siccità.

Onde di freddo

Un'onda o un'ondata di freddo è l'improvviso calo delle temperature al di sotto della norma, dovuto all'ingresso di una massa d'aria fredda, polare o artica. Possono causare la morte per ipotermia e abbondanti nevicate che rendono impossibile la comunicazione.

Tempeste di sabbia

Sono sollevamenti di sabbia e polvere prodotti da forti correnti di vento, comuni nelle regioni aride o semiaride. Creano gravi problemi sanitari e ambientali di grande gravità.

Simoom

Un simún è una forte corrente di aria secca ed estremamente calda che si verifica nelle zone desertiche. Può causare decessi per ipertermia e soffocamento.

siccità

Sono periodi in cui si registra la mancanza di pioggia e, quindi, c'è penuria d'acqua. Una delle conseguenze più gravi nell'impatto sulla produzione alimentare, rendendola causa di carestie.

Inondazioni

Si verificano quando le masse d'acqua lasciano il loro canale e traboccano, occupando tutte le aree circostanti sul loro percorso. Di solito sono la conseguenza di intensi fenomeni meteorologici.

Vedi anche Alluvioni

Onde di marea (tsunami)

Si riferisce alla mobilitazione di grandi masse oceaniche in conseguenza di terremoti il ​​cui epicentro si verifica sulla piattaforma marittima.

Potrebbe interessarti: Tsunami.

Terremoto o terremoto

È un terremoto brusco, improvviso e di breve durata, prodotto dal movimento delle placche tettoniche della crosta terrestre.

Potresti anche essere interessato a Terremoto o Terremoto.

Eruzioni vulcaniche

Si riferisce all'espulsione di vari materiali attivi all'interno di un vulcano che, aumentando la temperatura del magma terrestre, vengono rilasciati violentemente e bruscamente.

Scivoli a terra

Sono movimenti di massa della superficie terrestre, siano essi fango, roccia, neve o altri materiali, che muovono e trascinano tutto ciò che incontrano sul loro cammino. Possono essere causati da tremori, eruzioni vulcaniche e piogge.

epidemie

Sono malattie altamente contagiose che attaccano una popolazione localizzata per un periodo di tempo.

pandemie

Si verificano quando le epidemie si diffondono dalle popolazioni originarie ad altri paesi, creando una situazione di emergenza internazionale.

Tempeste solari

Viene anche chiamata tempesta geomagnetica. Si verificano di volta in volta come conseguenza di cicli di attività solare, in cui si verificano fenomeni come brillamenti o brillamenti solari, nuvole di gas caldo e particelle energizzate. A seconda della loro intensità, questi fenomeni possono influenzare il campo magnetico terrestre, causando interferenze nelle comunicazioni, blackout e problemi di salute.

Impatto meteorico

Una pioggia di meteoriti si verifica quando materiali come le rocce si muovono attraverso lo spazio esterno a una certa velocità. Quando questi materiali entrano nell'atmosfera terrestre, hanno un impatto sulla superficie del pianeta. Se la dimensione della roccia è abbastanza grande, il meteorite sarà in grado di distruggere l'area che colpisce.

Tags.:  Generale Religione-And-Spiritualità Tecnologia-E-Innovazione