Significato di diffusione

Cos'è la diffusione:

La diffusione si riferisce alla diffusione di molecole, soluti, solventi, notizie, informazioni, pensieri, tendenze o culture da un mezzo all'altro.

La parola diffusione indica l'azione di diffondere, deriva dal latino diffusio, composto dal prefisso dis-, che significa 'separazione', e mi scioglierò, che indica 'versare' o 'fondere'.

In fisica e chimica, la diffusione si riferisce al movimento di molecole di una sostanza, gas o liquido, da un mezzo a concentrazione inferiore a un mezzo a concentrazione più alta, senza la generazione aggiuntiva di energia.

Diffusione indica anche la diffusione di idee, conoscenze, cultura o notizie. In tal senso, la diffusione dei suddetti elementi utilizza solitamente i media come la stampa, la televisione, la radio oi social network per diffonderli ad un pubblico più ampio.

Diffusione in chimica

In chimica, la diffusione è il modo in cui sia il soluto che il solvente passano attraverso membrane permeabili da un mezzo di concentrazione maggiore a uno di concentrazione inferiore fino a quando entrambi i mezzi raggiungono lo stesso livello di concentrazione.

Diffusione in fisica

In fisica, la diffusione consente la distribuzione uniforme di una sostanza, gas o corpo in due mezzi mediante il movimento spontaneo delle molecole. In questo senso, la diffusione li trasporta lungo il gradiente di concentrazione.

Diffusione in biologia

In biologia, la diffusione è considerata una forma di trasporto cellulare passivo, poiché non necessita di energia aggiuntiva per verificarsi. La diffusione biologica può essere suddivisa in diffusione semplice e diffusione facilitata.

Diffusione semplice

La diffusione semplice avviene in sostanze a basso peso molecolare come acqua (H2O), gas disciolti (O2, CO2) e molecole liposolubili (alcol etilico, vitamina A).

La diffusione semplice è il trasporto passivo di soluti e solventi mediante il libero movimento delle molecole. La diffusione è generata attraverso membrane permeabili da un mezzo di concentrazione più alta a quello di concentrazione più bassa fino a quando la concentrazione è equalizzata.

Vedi anche Soluto e solvente.

Diffusione facilitata

La diffusione facilitata delle sostanze richiede che i trasportatori attraversino membrane selettivamente permeabili. I mediatori possono essere proteine ​​canale o proteine ​​trasportatrici.

Le proteine ​​canale sono quelle che possono controllare l'apertura e la chiusura dei canali situati nel doppio strato fosfolipidico della membrana citoplasmatica e quindi passare con le molecole.

Nella diffusione, le proteine ​​trasportatrici si legano alla sostanza e la trasportano attraverso la membrana lungo il gradiente di concentrazione.

Diffusione e osmosi

La diffusione e l'osmosi sono forme di trasporto cellulare.

La diffusione è il trasferimento di soluto e solvente da un mezzo più concentrato a uno meno concentrato attraverso membrane permeabili.

L'osmosi è il passaggio del solvente o solvente come, ad esempio, l'acqua, attraverso una membrana semipermeabile dal mezzo dove c'è una concentrazione minore ad una concentrazione maggiore.

Vedi anche Osmosi.

Diffusione della macchina da stampa

La diffusione della stampa ha permesso di trasmettere idee e conoscenze su vasta scala.

L'invenzione della stampa (o meccanizzazione della stampa) da parte del tedesco Johannes Gutenberg nel 1440 diede il via alla produzione di massa di cultura, idee e conoscenza.

La diffusione della stampa favorisce la fioritura dell'umanesimo rinascimentale con la libera circolazione delle informazioni, l'aumento dell'alfabetizzazione, l'aumento della cultura e la creazione di un nuovo mezzo di comunicazione: la stampa.

Tags.:  Espressioni-Popolari. Generale Scienza