Significato dell'evoluzionismo sociale

Cos'è l'evoluzionismo sociale:

In antropologia, l'evoluzionismo sociale presuppone che tutte le società attraversino lo stesso processo di sviluppo e che la civiltà occidentale sia superiore a tutte le altre.

L'evoluzionismo sociale è stata la prima teoria scientifica nell'area dell'antropologia e ha cercato di interpretare i cambiamenti sociali e spiegare l'evoluzione delle società.

Detto anche darwinismo sociale, fu formulato dall'inglese Herbert Spencer (1820-1903), che applicò le leggi dell'evoluzione delle specie di Charles Darwin (1809-1882) per formulare i suoi studi scientifici in psicologia, sociologia, biologia, educazione e etica.

All'inizio del XX secolo, l'idea di evoluzionismo sociale viene abbandonata nell'antropologia culturale per essere speculativa ed etnocentrica, ad esempio, raccogliendo dati solo attraverso missionari e mercanti e assumendo la superiorità occidentale su tutte le altre civiltà.

L'evoluzionismo sociale diventa popolare, poiché i suoi postulati giustificano e sostengono il colonialismo, la guerra, il fascismo e il nazismo.

D'altra parte, l'evoluzionismo sociale in biologia studia come le interazioni sociali sorgono, cambiano e si mantengono in individui della stessa specie, come come la cooperazione supera l'egoismo immediato.

Caratteristiche dell'evoluzionismo sociale

L'evoluzionismo sociale, a volte indicato anche come evoluzionismo culturale o darwinismo, assume due premesse:

  1. L'esistenza di un ordine universale di evoluzione culturale nelle società (ferocia, barbarie e civiltà), e
  2. La superiorità della cultura occidentale per la sua raffinatezza tecnologica e per credere nella vera religione che è il cristianesimo.

Si caratterizza anche per politiche sociali opposte e per considerare la guerra uno strumento che favorisce l'evoluzione.

Più tardi, Lewis Henry Morgan (1818-1881) suddivise la ferocia e la barbarie in stati bassi, medi e alti. Un altro noto evoluzionista sociale, Edward B. Tylor (1832-1917), sostenne che le società hanno diversi livelli di intelligenza. Queste teorie non sono più valide nella scienza contemporanea.

Esempi di applicazioni dell'evoluzionismo culturale si possono trovare nelle pratiche dell'eugenetica durante il nazismo.

Oggigiorno si promuovono correnti di pensiero dove non esistono assolutismi sociali o culturali come, ad esempio, quello del relativismo culturale.

Tags.:  Scienza Tecnologia-E-Innovazione Religione-And-Spiritualità