Significato della figura

Cos'è la figura:

Il termine figura, che deriva dal latino figura, è usato per riferirsi alla forma, all'aspetto o all'immagine esterna di una persona, corpo o oggetto in particolare e che lo differenzia dagli altri.

La parola figura può essere usata in vari contesti in cui il significato della parola varia. Ad esempio, quando si fa riferimento a una persona di spicco in un campo specifico come quello medico o in ambito legale, alla figura corporea di un individuo che si prende cura del proprio corpo e dei propri muscoli, oppure a un personaggio di una commedia o di un film.

Sono anche chiamate figure statue, sculture e persino dipinti che riproducono le forme di corpi umani o animali.

La parola figura può essere sostituita da sinonimi come sagoma, forma, immagine e contorno oppure, nel caso di riferimento a una persona di spicco, può essere sostituita da carattere o eminenza.

Figura geometrica

La figura geometrica è composta da punti e da una linea o insieme di linee chiuse che si distinguono per superficie e volume, che a loro volta formano una sagoma o un oggetto.

In geometria, uno dei rami di studio della matematica, le figure geometriche vengono studiate attraverso la loro estensione. Se l'estensione di una figura ha due dimensioni, allora si chiama superficie. Ma, se ha tre superfici: longitudine, latitudine e profondità, parla di volume.

Esistono diversi tipi di figure geometriche, quelle fondamentali sono il punto, il piano e la linea. Poi, ci sono le figure geometriche più conosciute che sono, il triangolo, la scatola, il rettangolo e il cerchio. E, per le loro dimensioni, ci sono figure lineari, piane e volumetriche (tridimensionali).

Figura retorica

Le figure retoriche o letterarie si riferiscono all'uso non convenzionale del linguaggio, attraverso risorse e tecniche, per ottenere una maggiore espressività, emozione e bellezza nel discorso letterario.

Gli scrittori fanno spesso uso di figure retoriche in poesie, saggi o testi narrativi e drammatici per arricchire, migliorare e abbellire le immagini, le emozioni o gli eventi descritti nel corso della storia.

Tra le figure retoriche più utilizzate ci sono la similitudine (confronto), l'iperbole (esagerazione), l'onomatopea (rappresentazione scritta dei suoni), la metafora (analogia), tra le altre.

Tags.:  Detti E Proverbi Generale Religione-And-Spiritualità