significato di girasole

Cos'è il girasole:

Il girasole è una pianta erbacea della famiglia delle asteracee, con un nome scientifico helianthus annuus, che si caratterizza per avere fiori gialli, frutti commestibili e fusti robusti ed eretti.

Il girasole riceve questo nome grazie alle proprietà che questa pianta possiede quando è giovane e che gli permettono di ruotare nella direzione dei raggi del sole (eliotropismo), e in questo modo sfruttarne le virtù.

Tuttavia, il girasole riceve anche altri nomi come mirasol, flor del Sol, mais, tra gli altri. Allo stesso modo, da Nahuatl riceve i nomi di chimalatl o chimalxochitl, che significa "fiore scudo".

Il girasole è una pianta originaria del Nord e Centro America, dove è coltivato fin dall'antichità, circa 3000 anni fa. La coltivazione del girasole si diffuse poi in tutto il mondo all'inizio del XVI secolo, dopo il processo di colonizzazione.

Attualmente è una pianta coltivata in un gran numero di paesi grazie ai suoi vari apporti nutrizionali derivati ​​dai suoi semi e alle sue proprietà per ottenere l'olio. D'altra parte, i girasoli sono usati anche per scopi decorativi.

Caratteristiche del girasole

Di seguito sono elencate le principali caratteristiche dei girasoli.

  • È una pianta erbacea.
  • Cresce annualmente.
  • È una pianta che può crescere fino a tre metri di altezza.
  • Ha un fusto robusto, eretto, con peli e grandi foglie ovali. Il fusto non si ramifica.
  • È una pianta che ha una risposta alla luce solare chiamata eliotropismo. Pertanto ha la capacità di muoversi nella direzione dei raggi del sole.
  • Il fiore di girasole può misurare tra i 5 ei 40 centimetri di larghezza.
  • È una pianta che cresce quotidianamente se ha le condizioni necessarie.
  • Ha diverse proprietà nutritive dalle quali si possono ottenere olio di girasole e farine ricche di proteine.
Tags.:  Generale Scienza Espressioni-In-Inglesi