Significato di LSD (acido dietilamidico lisergico)

Cos'è l'LSD (acido dietilamidico lisergico):

LSD sta per acido lisergico dietilamidico (ioysergico dietilamina acida in inglese). È stato sintetizzato per la prima volta dal chimico svizzero Albert Hofmann (1906-2008) per il suo programma di ricerca su un fungo parassita che produce ergotamina, malattia diffusa in Europa fin dal Medioevo perché si trova comunemente nella segale, cereale dove facevano il pane.

LSD è un alcaloide naturale semisintetico derivato dall'amidazione dell'acido lisergico presente nell'ergot o nell'ergot. La sua formula chimica è C20H25 N3O ed è considerata una droga psicotropa, che produce effetti psichedelici come allucinazioni.

Gli studi sull'LSD derivavano dall'area della salute mentale, il cui precursore fu lo psichiatra britannico Humphry Osmond (1917-2004), che nel 1943 iniziò a consumare LSD per conoscerne e studiarne gli effetti. Queste esperienze facevano parte del suo programma di ricerca sui trattamenti nei pazienti schizofrenici.

A partire dagli anni '60 del XX secolo, la controcultura rappresentata da tribù urbane come, ad esempio, hippy e altre sottoculture, iniziò a utilizzare l'LSD per scopi ricreativi e artistici. In questo senso nascono manifestazioni in tutti i campi dell'arte, che si tratti della letteratura, della musica, delle arti plastiche, visive e performative definite arte psichedelica.

L'arte psichedelica è considerata uno dei primi movimenti che definiscono il Novecento il momento in cui è nata l'arte contemporanea in quanto tale, dando l'ingresso alle avanguardie del postmodernismo.

In questo modo, la sintesi artificiale dell'LSD è stata uno dei numerosi progressi della chimica dal 1805, quando il farmacista Friedrich W.A. Sertuner (1783-1841) isola l'alcaloide da papaver somniferum sintetizzare la morfina.

Tags.:  Espressioni-Popolari. Scienza Tecnologia-E-Innovazione