marea rossa

Cos'è la marea rossa?

La marea rossa è un fenomeno naturale caratterizzato dalla produzione di un cambiamento nel colore di mari, laghi, fiumi o altri corpi idrici. Ciò è dovuto alla presenza di alcune specie di microalghe marine. Il nome tecnico di questo fenomeno è Harmful Algal Bloom (o FAN in breve).

Il nome della marea rossa è vecchio. Ma questo fenomeno era così designato solo quando si verificava con le alghe rosse.

Al giorno d'oggi, invece, viene utilizzato applicato a qualsiasi proliferazione massiva di microalghe, indipendentemente dal suo colore, che può essere verde, marrone, giallo, arancione o addirittura non presentare alcun colore. Un esempio di questo è nell'immagine precedente, dove puoi vedere una colorazione verdastra.

Molte cause favoriscono la comparsa di microalghe che producono maree rosse. Tra questi troviamo la disponibilità di luce solare e sostanze nutritive, l'assenza di venti, alte temperature, o le alterazioni prodotte dall'uomo nel proprio ambiente a seguito delle proprie attività.

La marea rossa è potenzialmente tossica per l'uomo e per varie specie marine. Ciò è dovuto al fatto che queste microalghe sono in grado di produrre alcune tossine (amnesiche, paralizzanti, gastriche, ecc.) che, accumulandosi nell'organismo di molluschi e crostacei, ne rendono pericoloso il consumo.

In questo modo la marea rossa può essere causa di avvelenamento per ingestione di molluschi o crostacei. Va notato che è in pericolo di vita. Infatti, la tossina prodotta da queste microalghe è la più potente conosciuta.

Per questo motivo è sconsigliabile consumare questo tipo di cibo prima che siano trascorsi trenta giorni dalla scomparsa della marea rossa.

Le maree rosse possono avere un impatto disastroso non solo sulla pesca, ma su tutte le attività economiche legate al mare.

Tags.:  Scienza Espressioni-Popolari. Espressioni-In-Inglesi