Significato della poesia lirica

Cos'è la poesia lirica:

La poesia lirica è un genere letterario composto in versi che si caratterizza per essere una delle forme più profonde di espressione dei sentimenti e dei riflessi della voce poetica.

La poesia lirica, in questo senso, è un genere molto dedito all'espressione della soggettività dell'individuo: i sentimenti, le emozioni, i pensieri, le riflessioni e le idee dell'autore trovano in essa un formato ideale per la loro espressione, solitamente astratta o concettuale. In questo senso si differenzia da altri sottogeneri, come il drammatico, più dialogico, o l'epico, più narrativo.

La poesia lirica usa tutti i tipi di espedienti letterari; immagini, simboli, figure retoriche, nonché le norme della metrica tradizionale, che possono o meno essere adattate in termini di strofe, versi, rime e ritmo.

La poesia lirica è nata nell'antica Grecia. In origine era una composizione poetica da recitare con l'accompagnamento di una lira, da cui il nome.

I greci consideravano la lira uno strumento divino creato da Ermete o, secondo altre versioni, da Polimnia, ed era, secondo la mitologia, suonata da Erato, che era la musa della poesia.

Tuttavia, fu solo nel XV secolo che il qualificatore lirico iniziò ad essere usato per differenziare la poesia cantata da quella drammatica (il teatro) o narrativa (l'epica).

Alcuni poeti lirici dell'antichità furono Alceo di Mitilene, Saffo, Anacreonte o Pindaro. Ma ci sono anche poeti lirici più recenti, come il latinoamericano Rubén Darío.

Tuttavia, oggi siamo giunti a designare con il nome di poesia in generale ciò che un tempo era noto come lirico.

Tags.:  Detti E Proverbi Generale Tecnologia-E-Innovazione