Recessione economica

cos'è una recessione economica?

Una recessione si riferisce al significativo declino o declino dell'attività economica complessiva che si verifica nell'economia nel suo insieme durante un determinato periodo di tempo. La parola, come tale, deriva dal latino recessivo, recessiōnis.

Le recessioni sono misurate dalla diminuzione del tasso annuo del prodotto interno lordo (PIL) in un determinato periodo di tempo.

Siamo considerati in recessione quando un'economia subisce un calo della crescita per almeno due trimestri consecutivi.

Tuttavia, se una recessione dura a lungo, si trasforma in depressione, soprattutto quando si registra un calo del Pil del 10% in un anno o quando dura più di tre anni.

Una recessione inizia quando l'economia raggiunge la sua massima crescita e termina quando raggiunge il suo punto più basso di declino. La recessione, quindi, corrisponde alla fase discendente del ciclo economico.

Gli indicatori in cui le recessioni si riflettono in modo significativo sono, tra gli altri, soprattutto la produzione, l'occupazione e il reddito reale.

Le recessioni possono verificarsi bruscamente o gradualmente. Quando lo fa all'improvviso, si parla anche di crisi economica.

Cause di una recessione

Le recessioni si verificano a causa della confluenza di un insieme di fattori di attività economica. Tra questi possiamo annoverare:

  • Sovraproduzione: quando beni o servizi sono prodotti oltre il potere d'acquisto del pubblico.
  • Diminuzione dei consumi: la domanda cala per paura delle prospettive future della recessione; le persone consumano ciò che è necessario.
  • Mancanza di investimenti e nuova formazione di capitale: molti investitori si allontanano per proteggere i propri soldi.
  • Corruzione politica ed economica: situazioni irregolari nella gestione degli interessi e delle risorse economiche possono far precipitare una recessione.

Conseguenze di una recessione

Le conseguenze della recessione economica funzionano come un ciclo. A causa della situazione, i consumatori, ad esempio, spendono a malapena ciò che è necessario, il che implica che il consumo della società in generale diminuisce.

Da parte loro, molte aziende sono rimaste con un inventario che nessuno compra, una situazione che può portare al collasso del settore imprenditoriale, che si traduce nel licenziamento di lavoratori e, a volte, nella chiusura di alcune aziende.

Sia i licenziamenti che le chiusure non fanno che aggravare la crisi. Molti non saranno in grado di pagare i loro prestiti e pochissimi vorranno prendere nuovi prestiti, il che complica anche la situazione nel settore finanziario.

Allo stesso modo, la recessione può apparire accompagnata da deflazione quando la domanda di beni e servizi diminuisce. Questo porta a una situazione di eccesso di offerta, dal momento che le persone non vogliono acquistare, e questo costringe i prezzi a scendere.

Tags.:  Generale Scienza Religione-And-Spiritualità