Tipi di ricerca

La ricerca è l'insieme dei metodi che vengono applicati per conoscere un problema o un problema in profondità e generare nuova conoscenza nell'area in cui viene applicata.

È uno strumento fondamentale per il progresso scientifico, perché consente di verificare o scartare ipotesi con parametri affidabili, in modo duraturo nel tempo e con obiettivi chiari.In questo modo è garantito che i contributi al campo della conoscenza ricercata possano essere verificati e replicati.

Esistono diversi tipi di ricerca che sono classificati in base al loro obiettivo, alla profondità dello studio svolto, ai dati che vengono analizzati, al tempo necessario per studiare il fenomeno, tra gli altri fattori.

Classificazione dei tipi di ricerca

I tipi di ricerca sono classificati in base al loro scopo, al livello di profondità con cui si studia un fenomeno, al tipo di dati utilizzati, al tempo necessario per studiare il problema, ecc.

Secondo il suo scopo

Ricerca teorica

Il suo obiettivo è la generazione di conoscenza, indipendentemente dalla sua applicazione pratica. In questo caso, la raccolta dei dati viene utilizzata per generare nuovi concetti generali.

Ad esempio, una tesi filosofica, poiché l'obiettivo è generare nuovi approcci dai dati esistenti, senza tener conto di una possibile applicazione nella realtà.

Vedi anche Desk Research.

Ricerca applicata

In questo caso, l'obiettivo è trovare strategie che possono essere utilizzate per affrontare un problema specifico. La ricerca applicata si basa sulla teoria per generare conoscenza pratica e il suo uso è molto comune in branche del sapere come l'ingegneria o la medicina.

Questo tipo di ricerca si suddivide in due tipologie:

  • Ricerca tecnologica applicata: serve a generare conoscenze che possono essere messe in pratica nel settore produttivo, al fine di promuovere un impatto positivo sulla vita quotidiana.
  • Ricerca scientifica applicata: ha finalità predittive. Attraverso questo tipo di ricerca, è possibile misurare alcune variabili per prevedere comportamenti utili al settore dei beni e dei servizi, come i modelli di consumo, la fattibilità dei progetti commerciali, ecc.

Ad esempio, le ricerche di mercato, poiché attraverso lo studio dei modelli di consumo è possibile creare strategie per lo sviluppo di nuovi prodotti, campagne di marketing, ecc.

Vedi anche Ricerca scientifica.

In base al tuo livello di approfondimento

Indagine esplorativa

Viene utilizzato quando ha l'obiettivo di fare un primo approccio ad una materia sconosciuta o su cui non è stato sufficientemente indagato. Ciò consentirà di decidere se sia effettivamente possibile svolgere ulteriori e approfondite indagini.

Poiché questo metodo parte dallo studio di fenomeni poco studiati, non si basa tanto sulla teoria, ma sulla raccolta di dati che consentono di rilevare schemi per spiegare questi fenomeni.

Ad esempio, sondaggi per misurare la percezione di un personaggio pubblico.

Ricerca descrittiva

Come indica il titolo, ha il compito di descrivere le caratteristiche della realtà da studiare per comprenderla più accuratamente. In questo tipo di ricerca i risultati non hanno una valutazione qualitativa, servono solo a capire la natura del fenomeno.

Ad esempio, i censimenti della popolazione sono un'indagine descrittiva.

Ricerca esplicativa

È il tipo di ricerca più comune ed è responsabile di stabilire relazioni di causa ed effetto che consentano generalizzazioni che possono essere estese a realtà simili. È uno studio molto utile per verificare le teorie.

Ad esempio, le ricerche di mercato che vengono eseguite dopo il lancio di un prodotto per comprendere le ragioni del suo successo o fallimento.

Vedi anche Analisi.

In base al tipo di dati utilizzati

Ricerca qualitativa

È usato frequentemente nelle scienze sociali. Ha una base linguistico-semiotica e trova applicazione in tecniche come l'analisi del discorso, le interviste aperte e l'osservazione partecipante.

Al fine di applicare metodi statistici per validare i loro risultati, le osservazioni raccolte devono essere valutate numericamente. Tuttavia, è una forma di ricerca con tendenza alla soggettività, poiché non tutti i dati possono essere completamente controllati.

Ad esempio, gli studi antropologici sono inquadrati nella ricerca qualitativa.

Vedi anche Ricerca qualitativa.

Indagine quantitativa

Approfondisce i fenomeni attraverso la raccolta di dati e utilizza l'uso di strumenti matematici, statistici e informatici per misurarli. Ciò consente conclusioni generalizzate che possono essere proiettate nel tempo.

Ad esempio, i sondaggi telefonici sono un tipo di ricerca quantitativa.

Guarda anche:

  • Ricerca qualitativa e quantitativa
  • Indagine quantitativa.

Secondo il grado di manipolazione delle variabili

Ricerca sperimentale

Si tratta di progettare o replicare un fenomeno le cui variabili vengono manipolate in condizioni controllate. Il fenomeno da studiare viene misurato attraverso gruppi di studio e controllo, e secondo le linee guida del metodo scientifico.

Ad esempio, gli studi dell'industria farmaceutica per creare nuovi farmaci.

Guarda anche:

  • Ricerca sperimentale
  • Metodo scientifico.
  • Sperimentare.

Ricerca non sperimentale

A differenza del metodo sperimentale, le variabili non sono controllate e l'analisi del fenomeno si basa sull'osservazione nel suo contesto naturale.

Ad esempio, uno studio sugli effetti dell'uso di determinate sostanze chimiche in un determinato gruppo di popolazione può essere considerato un'indagine non sperimentale.

Ricerca quasi sperimentale

Controlla solo alcune variabili del fenomeno da studiare, quindi non è totalmente sperimentale. In questo caso, i gruppi di studio e di controllo non possono essere scelti a caso, ma sono scelti da gruppi o popolazioni esistenti.

Ad esempio, un programma per la prevenzione degli incidenti automobilistici nei lavoratori del trasporto di carichi pesanti.

Secondo il tipo di inferenza

Indagine deduttiva

In questo tipo di ricerca, la realtà è spiegata da leggi generali che puntano a conclusioni particolari. Ci si aspetta che le conclusioni facciano parte delle premesse del problema, quindi, se le premesse sono corrette e il metodo induttivo viene applicato correttamente, anche la conclusione sarà corretta.

Ad esempio:

  1. Premessa generale: tutti i cani hanno quattro zampe.
  2. Premessa minore: il chow chow è un cane.
  3. Conclusione: il chow chow ha 4 zampe.

Vedi anche Metodo deduttivo.

Ricerca induttiva

In questo tipo di ricerca la conoscenza viene generata dal particolare per giungere ad una generalizzazione. Si basa sulla raccolta di dati specifici al fine di creare nuove teorie.

Ad esempio:

  • Premessa 1: il husky siberiano cammina a quattro zampe ed è un cane.
  • Premessa 2: il chow chow cammina a quattro zampe ed è un cane.
  • Premessa 3: il cane da pastore cammina a quattro zampe ed è un cane.
  • Conclusione: tutti i cani camminano a quattro zampe.

Indagine ipotetico-deduttiva

Si basa sull'osservazione della realtà per creare un'ipotesi. Quindi, viene applicata una detrazione per ottenere una conclusione e infine viene verificata o scartata attraverso l'esperienza.

Ad esempio:

  • Problema: i prodotti utilizzati per fumigare le piante sono tossici per l'uomo?
  • Ipotesi: si deduce che, a causa dei loro componenti tossici, i prodotti di fumigazione delle piante possono essere dannosi per l'uomo.
  • Contrasto: se i componenti dei prodotti da fumigare possono essere tossici per alcuni microrganismi, potrebbero essere altrettanto tossici per l'essere umano.
  • Conclusione negativa: i componenti dei prodotti di fumigazione sono tossici per insetti e piccoli microrganismi, ma non per l'uomo.
  • Conclusione positiva: in effetti, i prodotti per l'irrorazione delle piante sono tossici per l'uomo.

A seconda del tempo in cui viene effettuato

Indagine longitudinale

Implica il monitoraggio di un evento, individuale o di gruppo per un periodo ben definito. L'obiettivo è quello di poter osservare i cambiamenti nelle variabili analizzate.

Ad esempio, uno studio dedicato all'analisi dei cambiamenti in una specifica popolazione indigena nell'arco di 10 anni.

Ricerca trasversale

Viene applicato per osservare i cambiamenti avvenuti in fenomeni, individui o gruppi durante un momento specifico.

Ad esempio, un'indagine sui cambiamenti emotivi che un gruppo di adolescenti di 16 anni di una certa scuola pubblica attraversa mentre si prepara per l'ingresso all'università.

Tags.:  Espressioni-In-Inglesi Tecnologia-E-Innovazione Religione-And-Spiritualità